La povertà è una performance

Ai poveri non resta neanche il gusto di essere poveri in santa pace. Da anni il collettivo di architetti “de sinistra” Stalker percorre le sponde dei fiumi alla ricerca di giacigli improvvisati e rifugi di fortuna. Pervasi da un misto di pauperismo e di interesse scientifico, costoro si infliggono esplorazioni che neanche il povero David Livingstone sotto la regina Vittoria. L’anno scorso, in cerca di emozioni forti, un centinaio di studenti del corso di Arti Civiche dell’università Roma Tre hanno condotto “un’indagine sull’habitat dei senza tetto che vivono lungo gli argini del Tevere e sulle loro storie, percorrendo 120 km dal delta Ostia-Fiumicino a Prima Porta”, guidati dal docente-militante Francesco Careri.

Gli architetti del collettivo Stalker sono bersaglio di insulti variopinti che vanno dal “riccastri annoiati” a “figli di papà raccomandati”. Comunque stiano le cose, per cogliere meglio il senso del loro contributo al progresso dell’umanità bisognava attendere il capolavoro dello scorso 28 luglio, quando si sono messi a costruire una casa dentro un campo nomadi all’incrocio tra la via Casilina e la via Palmiro Togliatti. Abusiva sì, ma già prenotata dalla Biennale di Venezia.

2 commenti su “La povertà è una performance

  1. Andrea ha detto:

    Complimenti agli Stalker.
    Sapreste dirmi qualcosa di più sul loro lavoro, sulle loro ricerche?

    Grazie.
    Andrea

  2. atlantis1962 ha detto:

    Mi sembra di capire che “sperimenta[no] l’agglomerato urbano come una grande mappa cognitiva che viene aggiornata con il continuo attraversamento, di cui il disegno maculato trova evidenti analogie con le recenti rappresentazioni della mente umana”. Insomma, fanno cose e vedono gente. Il sito è qui:
    http://www.stalkerlab.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...