Quando il gatto è pedofilo

Le chat Zoé «utilise un ordinateur» lors d'une conférence de presse avant le début du plus important concours de chats au monde, New York, le 10 octobre 2007.

Accusato dalla polizia di aver scaricato nel suo computer materiale pedopornografico, Keith Jenkins, abitante in Florida, ha detto ai poliziotti che lui non c’entra niente. Sarebbe tutta colpa del suo gatto, che si è messo a giocare con le zampe sulla tastiera del computer mentre stava scaricando brani musicali. Non si conosce la reazione della polizia all’incredibile giustificazione di Jenkins.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...