Schermo splendente

Sorpresa, un trailer fatto con spezzoni di programmi televisivi italiani non piace alle televisioni italiane. A pensarci, a chi piace rivedersi, sbiaditi e deformati, nei filmati delle telecamere a circuito chiuso? Non fa una piega. E basta dirlo. Invece le scuse patetiche inventate dai vertici dei canali televisivi sono, appunto, patetiche. E puzzano di arroganza:

“Il contratto di servizio e il codice etico aziendale impongono che i messaggi pubblicitari siano leali,onesti,corretti e non contengano elementi atti ad offendere le convinzioni morali,civili,politiche dei cittadini e la dignità della persona”. (comunicato dell’ufficio legale Rai)

La Rai stabilisce che i suoi programmi sono probabilmente offensivi per le convinzioni “morali,civili,politiche dei cittadini” nonché la dignità della persona. Di questo ci eravamo accorti da tempo. Ed è un passo avanti che adesso lo riconosca, tramite il suo ufficio legale. Ma tirare in ballo il codice di autodisciplina per giustificare una scelta politica è tipico di chi vuole soprattutto rimarcare la differenza tra chi ha il potere di decidere cosa va in onda, e chi no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...