La salvezza sulla strada fra Perugia ed Assisi

Sorpresa. Fra le migliaia di foto, in gran parte drammatiche e spesso angoscianti, esposte nelle sale del Museo di Yad Vashem ecco una foto diversa. E’ una delle rare foto a colori che si incontrano nel museo. Il soggetto è familiare. E’ la foto della Basilica di Assisi. Si trova, un po’ nascosta, in una delle ultime sale. La sorpresa invita alla sosta. Nella teca sottostante è esposto il diario, nulla più di un quadernetto, di una donna ebrea riuscita a sfuggire ai rastrellamenti dei nazisti. La donna si chiamava Hela Baruch. Nel dicembre del 1943, quando le persecuzioni contro gli ebrei italiani si fanno spietate, la donna fugge con le figlie. Fugge da Perugia e raggiunge Assisi, dove trova rifugio in un monastero. Lì si nasconde con il nome di Raffaella Bartoli.Scoprire che per Hela Baruch la via della salvezza è passata sul percorso scelto dalla marcia per la pace dà ancora più senso alla presenza della marcia in questi giorni a Gerusalemme e nei Territori Palestinesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...