Ronde flop: perché esultare?

Con le ronde si invitano i cittadini preoccupati e spaventati dalla delinquenza a uscire, incontrarsi e condividere un’esperienza a contatto con la realtà (e lontano dalla tv). Il fallimento di questo esperimento non è per forza una buona notizia.
Da quanti anni si dice che la gente vive chiusa in casa, e non ha voglia di incontrarsi? Quanti denunciano le distorsioni della realtà da parte della televisione, accusata di aver creato un allarme sociale artificiale? Proprio in questo senso l’idea delle ronde aveva qualcosa di buono. Offriva ai cittadini la possibilità di rendersi conto di come stanno le cose veramente.

Adesso l’opposizione esulta per lo scarso successo delle ronde del ministro Maroni ma questo flop porta con sé un segnale preoccupante. Esso non significa, per esempio, che la televisione abbia smesso di spacciare paura o di gonfiare i dati sul crimine. Al contrario, la ritrosia dei cittadini potrebbe significare che quei messaggi sono ancora forti, ancora più forti dell’entusiasmo dei militanti e degli elettori della destra. Diverso, forse meglio, sarebbe stato se i cittadini fossero andati tutti insieme a salutare le prostitute, e poi magari al bar a farsi un bicchiere prima della buonanotte. E arrivare a ragionare di come stanno le cose davvero dopo averle viste coi loro occhi. Purtroppo non ha funzionato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...