Italia, mon amour

“Mia moglie può temere solo un’altra donna, l’Italia!”. Così ha detto Guido Bertolaso, grande capo della Protezione Civile, ricevendo giovedì sera al Parco della Musica il premio alla carriera da parte del Comune di Roma in occasione del Concerto di Natale per la Pace.

In sala lo ascoltavano un pubblico poco folto (la serata era ad inviti, ma molti non sono venuti, forse spaventati dalla prospettiva di ascoltare la poco nota  Sinfonia n.2 di Rachmaninoff diretta da Pappano, davvero bellissima), il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Sottosegreatrio alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Fitto il parlottìo tra Napolitano e Letta. Poi Letta si è elegantemente defilato prima dell’ingresso dell’orchestra di Santa Cecilia. Un bacio alla coppia  Bertolaso e poi via da un’uscita laterale. Il posto di Letta è stato occupato da Gianni Alemanno, il quale ha ascoltato il concerto seduto alla sinistra di Napolitano. Non c’era Isabella Rauti, la first lady del Campidoglio. Accanto a Napolitano sedeva invece la signora Clio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...