Giaculatorie tecnologiche

Da non crederci. Oggi su  Rai 3 abbiamo assistito allo  spot del..Rosario elettronico. Risulta persino inutile qualsiasi descrizione: potete andare direttamente al sito http://www.ioprego.it. Eccolo, il rosario elettronico aiuta a “sentirti parte di una comunità di credenti che prega insieme a te”. Ma la preghiera non era un modo per stabilire un contatto diretto tra l’uomo e il Trascendente? Addirittura, per gli impediti della tecnologia c’è anche l’”edizione speciale” che consente di avviare la preghiera semplicemente accendendo la lucetta relativa al giorno della settimana. Per i fanatici dell’High Tech, invece, sono disponibili le applicazioni per I-phone e Smartphone. Ma ve l’immaginate il cattolico praticante (solitamente un po’ attempato) che recita il rosario davanti all’I-phone? Volete mettere al confronto il fascino vintage della coroncina di rosario della nonna? A lasciare basiti non è tanto il prodotto in sé (che per la verità sta pure vendendo abbastanza, a quanto pare), ma la visione degli spot sulla Tv di Stato in una fascia oraria di massimo ascolto. Va bene che “Business Is Business”, ma c’è un limite al cattivo gusto. Per non parlare del senso del ridicolo. O dovremo aspettarci che la Rai, dopo l’apparecchio per la preghiera fai-da-te, pubblicizzi strumenti per il sesso fai-da-te?

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...