L’handicap si mette a nudo

La délégation des Hauts de Seine de l'Association des paralysés de France sort son calendrier 2011 de personnes handicapées nues.

Si avvicina la fine dell’anno ed è tempo di calendari. In Francia, dove da anni ha grande successo il calendario “Dieux du Stade” (nel quale  celebri giocatori di rugby si mostrano senza veli in foto artistiche), l’Association des Paralysés de France della regione Hauts de Seine ha scelto una provocazione intelligente. Per il 2011 ha preparato un calendario nel quale uomini e donne handicappati si mettono a nudo. Lo scopo è quello di “presentare il corpo dell’handicappato in modo brutale, senza preoccuparsi dei canoni della bellezza accademica, chimerica, che veicola e cristallizza una immagine falsificata di un corpo standard”.

Noir Désir, c’est terminé

Noir Désir sur la scène du Zénith, le 09 mars 2002 à Paris, lors de la 17e cérémonie des Victoires de la musique, récompensant les meilleurs artistes de l'année.I Noir Désir (nella foto durante un concerto allo Zenith di Parigi nel 2002) si sono definitivamente sciolti. Lo ha annunciato il batterista del gruppo, Denis Barthe. Lo scioglimento è apparso inevitabile dopo l’uscita del chitarrista Serge Teyssot-Gay, confermata lunedì scorso. Il gruppo, nato negli anni Ottanta, sembrava poter rinascere anche dopo l’uscita di prigione di Bertrand Cantat, il cantante dei Noir Désir, incarcerato nel 2003 per aver massacrato di botte l’attrice  Marie Trintignant. Ma ormai non c’erano più le condizioni per rifondare uno dei gruppi più interessanti della scena musicale francese.

La collezione particolare dell’elettricista di Picasso

Sono state scoperte 271 opere di Pablo Picasso,fra le quali dei rari collages cubisti,  in gran parte fin qui sconosciute. Dove stanno? A casa dell’ex elettricista del celebre pittore. L’uomo si chiama Pierre Le Guennec, ha 71 anni, è in pensione e vive nel sud della Francia. Sono stati gli eredi del  pittore a scoprire  la particolare collezione privata di Le Guennec, che raggiunge un valore di 60 milioni di euro. L’uomo sostiene che le opere gli sono stare regalate direttamente da Picasso, ma gli eredi non gli credono e sospettano che l’idraulico, nei tre anni in cui ha lavorato per l’artista, abbia trafugato gran parte delle opere che ora arredano il suo appartamento. Così Claude Picasso, figlio del pittore, ha denunciato l’uomo per appropriazione indebita e le autorità francesi hanno diposto per Le Guennac e la moglie lo stato di fermo.