Stanno a Brindisi i grandi inquinatori

 Greenpeace pubblica oggi la classifica dei grandi “produttori” di CO2 in Italia. La centrale Enel a carbone “Brindisi sud” mantiene il primato dei grandi inquinatori italiani con ben 13 milioni di tonnellate (Mt) di CO2 emesse nel 2009. Segue al 2° posto la Centrale Edison di Taranto con 5,9 Mt di CO2 e al 3° la raffineria Saras di Sarroch con 5,2 Mt di CO2. In generale, cala la CO2 emessa nel 2009, complici la crisi economica e l’effetto degli interventi di efficientamento energetico: da 538,6 milioni di tonnellate del 2008 si passa a quota 502 milioni. Rispetto al 1990, quando le emissioni erano a 516,9 milioni, la diminuzione è pari al 3%, comunque meno della metà dell’obiettivo fissato dal Protocollo di Kyoto. Nel 2009 le emissioni della centrale Enel a carbone “Brindisi sud”, pari a 13 milioni di tonnellate (Mt) di CO2, superano ampiamente le quote e i limiti di 10,4 Mt di CO2 imposti dalla Direttiva europea sulle emissioni (Emission Trading Scheme). La Puglia mantiene il triste primato della Regione con le maggiori emissioni avendo ben tre delle prime quattro aziende in classifica sul proprio territorio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...