Quali altri poteri

Gli animi della politica sono agitati dopo la tragedia di domenica scorsa, quando in un campo nomadi alla periferia di Roma quattro bambini hanno perso la vita in una baracca distrutta da un incendio. La Stampa oggi pubblica alcune notevoli considerazioni che saranno utili al sindaco di Roma.

Il sindaco Alemanno si è lamentato, ieri, per gli impedimenti burocratici che avrebbero ostacolato una da lui auspicata accelerazione della politica di sgomberi (…) Ebbene, … mi pare che il sindaco dimentichi che in Italia vige ufficialmente, dal maggio 2008, uno «Stato di emergenza in virtù della presenza delle comunità nomadi» che conferisce – sulla base di una legislazione di protezione civile concepita per i disastri naturali – dei poteri straordinari ed eccezionali

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...