Pop corn, semi o lupini?*

La Direzione e lo Staff del Nuovo Cinema Aquila di Roma si rivolgono alla loro clientela con una lettera che spiega come mai vengano richiesti agli spettatori 20 euro di cauzione sugli occhialini per vedere i film in 3D. Venti euri, oltre al biglietto, da lasciare alla cassa prima di accomodarsi in sala. Ecco la lettera pubblicata sul sito del cinema, con qualche commento nostro.

Sono trecentomila. Ma non lo sanno

Dicono i telegiornali che su Facebook migliaia di persone hanno aderito a gruppi di sostegno per Berlusconi. Alle 14.20 il gruppo Sosteniamo SILVIO BERLUSCONI contro i FAN di massimo tartaglia dichiarava oltre 389 mila iscritti. I telegiornali hanno dimenticato di specificare che molte di quelle persone erano iscritte al gruppo senza saperlo. Gli autori di questo blog hanno trovato parecchi dei loro amici iscritti al gruppo e hanno fatto qualche verifica. A prescindere dalla loro fede politica, queste persone non sapevano di essersi iscritte. C’era pure un’amica convalescente che da mesi non accende il computer. Berlusconi ha bisogno di solidarietà ma chi ha bisogno di questi trucchetti?

Piazza Duomo non è Piazzale Loreto

Il volto insanguinato di Silvio Berlusconi. Berlusconi è stato colpito al volto da un uomo dopo il comizio di piazza Duomo a  Milano. Berlusconi è stato medicato all’ospedale San Raffaele, dove resterà sotto osservazione per 24 ore. Ha un dente spezzato e una ferita al volto.. L’aggressore è stato arrestato. Si chiama Massimo Tartaglia, ha 42 anni ed è incensurato. Su Facebook è già nato un fan club dedicato a Tartaglia. Alle 20,30 di domenica sera i fans sono già oltre 7.000.

Una giornata in Italia: 10 dicembre 2009

Silvio Berlusconi parla a Bonn al congresso del Partito Popolare Europeo e dice di essere “forte e con le palle”.

Franco Zeffirelli parla a Roma e dice a una giornalista: “Stronza, mascalzona, vai a fare in culo”.

Fabrizio Corona parla a Milano dopo essere stato condannato a 3 anni  e 8 mesi di reclusione. Dice: “Non me ne frega un cazzo” e si vergogna di essere italiano.