Francia a pezzi. Prenota il volo Air France per il ritorno a casa

Sconfitta dal Messico (2 a 0)  al termine di una partita pessimamente giocata, la Francia di Raymond Domenech (foto) si prepara a lasciare i mondiali per tornare a casa. Ormai le speranze dei francesi sono appese a un filo. A Uruguay e Messico, che si sfideranno tra qualche giorno, ormai basta un pareggio per poter passare agli ottavi di finale e una vittoria della Francia contro il Sudafrica non servirebbe a nulla. Si chiude così senza gloria, nel peggiore dei modi, il ciclo di Domenech, il quale comunque avrebbe lasciato la panchina alla fine dei mondiali. Il suo posto verrà preso da Laurent Blanc. La vittoria del Messico contro la Francia sottolinea, invece, il grande stato di forma delle squadre sudamericane che stanno giocando il mondiale. Su tutte brilla l’Argentina, ma anche Brasile, Messico e Uruguay stanno facendo faville e il Paraguay è stato un osso duro per l’Italia.

Gonzalo Higuain: il bomber del mondiale

Si aspettava uno show di  Messi, invece il bomber dell’Argentina e il capo cannoniere dei mondiali di calcio sudafricani è Gonzalo Gerardo Higuain.  Higuain, detto “el Pipita”, 22 anni, attaccante del Real Madrid, ha segnato una tripletta nella partita contro la Corea del Sud.  Dopo la vittoria nel match di esordio contro la Nigeria, ora l’Argentina allenata da Maradona balza a 6 punti nel girone e si assicura l’accesso agli ottavi di finale.

Il politico (e il maiale)

Saranno contenti gli allevatori di maiali, un po’ meno quelli della compagnia farmaceutica Pfizer, produttrice del Viagra. La presidente argentina Cristina Fernandez ha ammesso di aver trascorso una buonissima vacanza in Patagonia, in compagnia del marito Nestor Kirchner, dopo aver consumato «un buonissimo e croccante maialino», ritenuto «molto meglio della pillola blu». E se lo dice così convintamente, c’è da crederle.
Resta il fatto che i politici hanno perso completamente il senso del distacco tra vita pubblica e vita privata.
Da noi qualche giorno fa, sul sito ufficiale del  Ministero degli Esteri, sono apparse foto del ministro Franco Frattini che lo ritraggono in momenti –diciamo così– non istituzionali.
Di questo passo ci aspettiamo che da Palazzo Chigi rendano note –per esempio– le pietanze preparate a pranzo e a cena per il nostro premier.  Ci saranno maialini in tutte le salse?