Complottisti lenti

Otto giugno, il giorno in cui finalmente cominciarono a girare le teorie del complotto sul batterio tedesco. Finora sono due. La prima è una teoria no-global: “batterio progettato da Big Pharma sfuggito dai laboratori di Amburgo”; la seconda è più divertente e piacerà ad alcuni iscritti della Lega Nord: “Gheddafi ha affidato le fiale a certi immigrati che, giunti ad Amburgo, hanno scatenato la contaminazione” (nessun link per questa, finora). In attesa delle altre, i tedeschi dichiarano la situazione sotto controllo.

Il Baden-Wuettemberg è verde

Landtagswahl in Stuttgart: Grün-Rot schafft Sensation in Baden-Württemberg Esulta Winfried Kretschmann, leader dei Verdi nel Land del Baden-Wuettemberg. Il partito ecologista è il trionfatore delle elezioni regionali e per la prima volta nella storia guiderà la ricca regione, di solito una roccaforte democristiana,  che ha come capitale Stoccarda. I Verdi guideranno il Land in una probabile coalizione con i socialdemocratici della Spd. Per la Cancelliera Angela Merkel è un’altra bruciante sconfitta.

Nudi contro l’atomo

Video abspielen...

Sul sito del settimanale tedesco Der Spiegel c’è una interessante galleria fotografica che documenta un trentennio di proteste contro l’energia nucleare. in Germania.  Gli antinuclearisti hanno protestato con le buone e talvolta con le cattive. Una volta, come documenta la foto, uomini e donne si sono messi nudi per gridare il loro Nein all’atomo.

Angela a fine corsa?

Nach Wulffs Wahl-Marathon: Deutsche erwarten schnelles Ende der KoalitionDeutsche erwarten schnelles Ende der Koalition (i tedeschi si attendono una rapida fine della coalizione) titola in apertura il sito del settimanale tedesco Der Spiegel. E la foto che mostra i volti della Cancelliera Angela Merkel e del suo principale alleato, il liberale e ministro degli esteri Guido Westerwelle, ci dice più cose di molti discorsi. L’alleanza fra Cdu-Csu e liberali Fdp sembra sempre più impantanata, la Merkel appare indebolita e senza lo smalto del passato. Chissà che i tedeschi non debbano tornare presto a votare.