Stiff, Spook, Bonk……gulp!

I libri di Mary Roach hanno titoli formati da una sola parola di poche lettere. Prima Stiff (Stecchiti), poi Spook (Spettri). Ora, in aprile, esce negli Stati Uniti Bonk. Non sappiamo ancora come l’Einaudi (che ha pubblicato in Italia i libri della Roach) tradurrà Bonk, ma la parola si può tradurre con “botta”, nel senso di scopata. La Roach, infatti, dopo averci raccontato in modo magistrale i mille usi possibili dei cadaveri  e le bizzarre ricerche scientifiche sul mondo degli spettri, affronta questa volta il tema della ricerca scientifica e del sesso. Di sicuro lo farà da par suo, con il consueto mix di humor e di rigorosa e documentata ricerca giornalistica che l’anno resa un’autrice popolare e apprezzata (Stiff, nonostante il tema macabro, é rimasto a lungo nella classifica dei bestsellers del New York Times). Aspettiamo con ansia l’uscita del libro, intanto accontentiamoci di gustare la copertina, nella quale si vedono due coccinelle che fanno l’amore sulla O della parola BONK.  La possiamo vedere in anteprima sul sito personale della Roach: www.maryroach.net. E non fatevi impressionare dallo scarafaggio…..