Epuro, dunque sono

Povero Mauro Masi, direttore generale della Rai. Interi giovedì sera trascorsi davanti alla tv sperando che Santoro “la faccia fuori dal vaso”, e poi accontentarsi di cacciare Beppe Bigazzi, Morgan e Aldo Busi per aver detto quello che, in realtà, non hanno mai nascosto. Se uno invita Aldo Busi a partecipare ad un reality, non può fingere di non sapere chi sia e come la pensa, salvo poi recitare la parte della vergine violata. Nel ’96 Aldo Busi, in una memorabile puntata dell’”Uno contro tutti” al Maurizio Costanzo Show, parlò di pedofilia in questi termini:
Ieri sera, fortunatamente, si è parlato solo dell’omofobia nella Chiesa e di politica fiscale, ma non è bastato ad evitare la scure di Masi. In Rai ultimamente non si sa di cosa si può parlare e cosa no: un clima da caccia alle streghe. E con gli ultimi precedenti si scommette su chi sarà la prossima testa a cadere. E se fosse proprio quella di Masi?