Il pugno di Obama contro Al Qaeda nello Yemen

Senza clamore, zitto zitto, il premio Nobel per la pace Barack Obama ha ordinato nelle scorse settimane azioni di guerra contro i militanti di Al Qaeda presenti nello Yemen. Secondo quanto rivela il Washington Post, nell’ultimo mese i militari degli Stati Uniti e le forze di sicurezza yemenite hanno compiuto azioni congiunte che hanno portato all’uccisione di diversi esponenti delle cellule terroristiche operanti nel Paese. Tra le vittime ci sarebbero almeno 6 fra i primi 15 leader di Al Qaeda nello Yemen. Obama aveva minacciato di intervenire contro Al Qaeda dopo il mancato attentato sul volo Amsterdam-Detroit dl giorno di Natale del 2009. Lo stesso Obama aveva dichiarato che il solitario attenatore nigeriano con l’esplosivo nelle mutande era stato addestrato e preparato da yemeniti. Come dimostra la documentata inchiesta del quotidiano di Washington, ora Obama è passato ai fatti.